Per la scienza il porno fa bene agli ultra trentenni



I tempi sono decisamente cambiati e i ricercatori di prestigiose università americane come la Rutgers e la Emory hanno condotti alcuni studi per capire quali siano gli effetti della pornografia.
Stando ai risultati, un uso regolare della pornografia porterebbe a veri e propri benefici fisici grazie alla produzione di alcune sostanze ed ormoni che iniziano ad essere carenti negli organismi degli uomini che hanno passato i trent'anni.
E' importante precisare, però, che nonostante la produzione di queste sostanze, un uso troppo smodato potrebbe comunque portare a conseguenze dannose come la dipendenza psicologica o la sostituzione dell'atto fisico con la pornografia. In altre parole il porno farebbe bene ma, come in tutto, non bisogna mai esagerare (anche se non si diventa ciechi come diceva mia nonna).
Tali ricerche, inoltre, fa apparire sotto una luce diversa anche l'industria del porno che fino a qualche tempo fa era rinchiusa in una specie di ghetto e della quale si preferiva non parlare quasi fosse qualcosa di perverso e di inammissibile.
2 commenti