Lanciano insulti omofobi e spaccano cinque denti ad una coppia gay. Il tribunale non riconosce il crimine d'odio



Gli omofobi giurano che l'omofobia non esista. Durante i loro comizi amano sottolineare come i casi rilevato dall'Osce siano relativamente pochi, incuranti di come sottovalutazione del fenomeno è l'evidenza di come lo stato non classifichi i crimini d'odio come tali a meno che non vi sia regolare denuncia, che i carabinieri indichino il sospetto della matrice ideologica e che il giudice la convalidi come tale. Il tutto, peraltro, in un clima in cui l'opposizione degli omofobi ad una legge contro l'omofobia prevede che non vi siano aggravati simili a quelle previste nel caso di reati commessi contro chi si professa cristiano (esatto, Adinolfi pretende per sé quelle tutele che definisce «liberticide» quando si parla di estenderle anche alle sue vittime) e quindi si tratta di una specifica che può tranquillamente essere ignorata durante i processi.
Certo è che lascia sbigottiti come alcuni giudici decidano di affrontare il tema e dicano di non vedere omofobia neppure quando una coppia gay viene aggredita e picchiata al grido di «Froci!» solamente perché si tenevano per mano. Secondo la corte non c’è certezza che si tratti di un crimine d’odio.
È successo ad Arnhem, una città olandese al confine con la Germania.

Le vittime sono due coniugi di 31 e 35 anni. Stavano uscendo da un locale quando quattro adolescenti li hanno apostrofati con epiteti omofobi e poi li hanno picchiati anche con l'uso di tenaglie. Ronnie ha subito la frattura di cinque denti e del labbro, al marito Jasper sono toccati ematomi sul costato, sulla schiena e sulle ginocchia.
Il tribunale di Arnhem però ha condannati i quattro minorenni esclusivamente per violenza, senza riconoscere il crimine d'odio. Non solo. I minorenni sono stati condannati a sole 160 ore di servizi sociali e dovranno pagare alle vittime un risarcimento complessivo di soli 5mila euro.
Attraverso Facebook, Ronnie e Jasper commentano: «Come puoi dare dalle 80 alle 160 ore di servizi sociali dopo quello che abbiamo passato nell’ultimo anno? Come puoi paragonarlo a quello che abbiamo passato finora? O a quello che ci aspetta in futuro? Solo per quello ho passato 53 settimane senza denti!».
1 commento