Ma quale processo rivoluzionario! Adinolfi giura che l'unico scopo della lotta armata fosse quello di colpire i cattolici



Secondo l'opinione di Mario Adinolfi, la lotta armata avrebbe puntato processo rivoluzionario bensì solo a colpire i cattolici. In pratica si sarebbe trattato di una guerra di religione che lui paragona al manifesto di Provita che dice debba poter disinformare la la gente in virtù di come ad averlo affisso è un amico di Roberto Fiore che si definisce "cattolico".
Quindi, secondo il pensiero di Adinolfi, se siete contrari all'idea di un cattolico significa che odiate tutti cattolici. Di conseguenza, dato che anche Hitler si diceva cattolico...

Su Facebook l'integralista scrive:



Commenti