Un uomo del "family day" alla famiglia. L'integralismo esulta



Quelli del no alle unioni civili», «i trans sono malati», e «l'omofobia è un'invenzione della lobby gay» e de «il femminicidio è una bufala» esultano dinnanzi alla nomina di un loro uomo quale ministro della famiglia (al singolare) voluta dal governo M5S-Lega su mandato di Massimo Gandolfini.





4 commenti