Scontrino omofobo. Blitz di Forza Nuova contro il licenziamento del cameriere. Su Il Giornale inneggiano a Putin e all'uso di manganelli contro i gay



Nella notte, estremisti di Forza Nuova hanno organizzato un blitz contro la Locanda Rigatoni di Roma per protestare contro il licenziamento del cameriere che aveva deriso ed offeso sue clienti in virtù del loro orientamento sessuale. Sullo striscione i neofascisti hanno scritto: "Basta fr**i, licenziato dalla vostra omofollia".

Intanto è dalle pagine de Il Giornale che lettori pro-Salvini si lanciano ad offese gratuite, alla sterile ripetizione della propaganda di Savarese o a frasi che inneggiano alla violenza contro i gay:
  • Se due uomini cenano al ristorante in maniera normale, la prima cosa che verrebbe in mente a chiunque e' che siano due amici o due colleghi di lavoro. Se la gente ha capito che erano gay, vuol dire che si comportavano in modo inequivocabile, magari baciandosi in pubblico o prendendosi per mano. E questa e' una mancanza di rispetto bella e buona verso gli altri commensali.
  • Se il cameriere se n'è accorto vuol dire che esibivano. E se esibivano perché si lamentano? Per me, ognuno è libero di fare ciò che vuole, a casa sua. Due uomini che fanno un linguainbocca in pubblico come succede ai loro gay pride, mi rivoltano lo stomaco. Allora, rispetto per le loro sensibilità se loro rispettano le mie.
  • Non è opportuno infierire, ci ha già pensato la malattia mentale di cui sono affetti. E qualcuno è capace di definirla orientamento sessuale. Vorremmo sapere quale organo sessuale sia l'ano.
  • Purtroppo se uno è gay è lui che è diverso e non si può offendere od arrabbiare se viene preso in giro.
  • Gli "invertiti" come li chiamavano ai miei tempi ci sono sempre stati solo che erano più furbi,cercavano di non dare nell'occhio e stavano in pace.
  • Un errore del computer è una spiegazione plausibile, può succedere, mi sembra. Non aver accettato l’innocua spiegazione ha significato voler cercare rogna oltre ad essere affetti da complessi di persecuzione. Si facciano curare i due..... ragazzi
  • Ma come sono permalosi sti cul* in aria. Tra parentesi pure scorretti, visto che sono usciti con il pranzo decurtato della metà. Dovevano semmai pagarlo intero, visto che hanno messo in atto quello minacciato.
  • Permalosi sti fr**i
  • Vanno in giro mascherati, si baciano davanti a tutti sti schifosi, poi se li chiami di fr**i si inca***no, vorrei che Putin venisse qua per 6 mesi, per fare il presidente del consiglio, vedrete come scappano via questi pervertiti
  • Tutti i ricch**ni non devono andare a mangiare li
  • Una volta si vergognavano e cercavano di nascondere questa identità se è la natura che va così non hanno colpa e niente giustifica la violenza sotto qualsiasi forma, però non è neanche di buon gusto esternare con certe manifestazioni. Vivano la loro sessualità tranquillamente, sono uomini liberi ma non cerchino di imporla a chi la pensa diversamente.
Ed ancora, è Bitchyf a segnalare altri ignobili commenti apparsi su Facebook:
  • I gay non devono confondersi con la normalità
  • Ci vorrebbe Putin. Manganelli
  • Senza pecorino la carbonara? Vi meritate le mazzate fr**i"
I ritornelli sono sempre gli tessi. I bambini verrebbero danneggiati dalla tolleranza perché lo così giurano Savarese, Ruiiu, Adinolfi, Amato, Pillon e Gandolfini. I bambini devono essere eterosessuali e devono sapere che verranno perseguitati se gay perché lo così vogliono Savarese, Ruiu, Adinolfi, Amato, Pillon e Gandolfini. I Pride sarebbero osceni perché così giurano Savarese, Ruiu, Adinolfi, Amato, Pillon e Gandolfini. L'odio sarebbe il massimo volere di Dio e ogni migrante ammazzato, ogni gay perseguitato, ogni donna sottomessa ad un maschio farebbero felici la Madonna perché lo così giurano Savarese, Ruiu, Adinolfi, Amato, Pillon e Gandolfini. Insomma, non ci sarebbe da perdetre tempo a capire chi siano i responsabili di questo decadimento culturale, ma tutto viene reso lecito perché perché Savarese, Ruiiu, Adinolfi, Amato, Pillon e Gandolfini giurano che l'odio sia opinione e quindi deve essere lecito "pensarla diversamente" esattamente come i nazisti avrebbero avuto ragione ad avere "l'opinione" che gli ebrei andassero sterminati.
Siamo dinnanzi a un manipolo di fondamentalisti violenti che stanno colpevolmente danneggiando la vita di migliaia di persone per profitto. Le cite da loro distrutte saranno perse, ma nessuno fa nulla per garantire il diritto costituzionale alla pari dignità.
Ad oggi, nessun membro del governo ha espresso una sola parola di condanna sull'accaduto, con i leghisti che appaiono solerti solo quando si tratta di insultare gay e migranti ma non quando si tratta di prendere distanze dalla violenza. Regna il consueto silenzio tra i 5stelle, responsabili di aver consegnato il Paese nelle mani di un estremista respinto dall'83% degli elettori.
2 commenti