Gruppi yoga in Parlamento. La proposta è del M5S



Se è falsa la notizia diramata dal ministro Matteo Salvini secondo cui un gruppo di migranti avrebbe chiesto un abbonamento alle partite di Sky, è tristemente vera quella per cui alcuni deputati del M5S avrebbero chiesto l'organizzazione di gruppi yoga in Parlamento. Ovviamente a spese dei contribuenti.
Secondo quanto riporta l'Adnkronos, c'è chi pensa di organizzare dei gruppi di yoga alla ripresa dei lavori dopo la pausa di agosto. L'idea era già stata proposta nel corso della passata legislatura dalla deputata Dalila Nesci e pare che nell'attuale gruppo alla Camera la sua idea stia riscuotendo consensi.
Commenti