Il ministro della Difesa polacco ha definito i Pride come una "marcia di sodomiti"



La Polonia ha ospitato la finale di Mr. Gay Europe in concomitanza con il Pride cittadino, attirando le proteste dei gruppi di destra e conservatori polacchi. A loro si ora aggiunto il ministro della difesa polacco, Mariusz Blaszczak, il quale ha etichettato i partecipanti alla parata come una «parodia di sodomiti».
L'inaccettabile insulto è stato pronunciato in diretta sulla stazione televisiva filogovernativa polacca TV Trwam. Nell'occasione Blaszczak ha aggiunto che si sarebbe trattato di «un'altra sfilata di sodomiti che stanno cercando di imporre la propria interpretazione dei diritti civili su altre persone».
La Poloni è ritenuta il secondo stato più omofobo d'Europa e gran parte della responsabilità di quel clima di intolleranza è riconducibile al volere della chiesa cattolica.
7 commenti