"La confessione". Dal 23 al 28 ottobre, a Roma va in scena la storia di un prete gay



Dal 23 al 28 ottobre 2018, presso il Teatro OFF/OFF di Roma che andrà in scena lo spettacolo teatrale "La confessione". Basato sull'omonimo libro del vaticanista Marco Politi, è attraverso un adattamento teatrale di Alfredo Traversa e Marco Politi che si racconterà la storia di un prete gay.

Spiega Traversa: «È il primo spettacolo frutto di un incontro con un prete omosessuale dall'entrata in seminario al "mondo delle saune", dalla "sospensione" alla celebrazione eucaristica, dalla prima masturbazione alla chiamata di Dio. Un calvario attraverso le scomuniche della gerarchia ecclesiastica e la comprensione dell’uomo e della sua carne. Un’occasione unica che parte da Roma, in prima mondiale in via Giulia, nel cuore di Roma la città ideale, tra umano e divino, sensualità e spiritualità.
Non è stato facile arrivare sino a questo punto. Sentire l’urgenza di portare un corpo in scena per vedere le sue piaghe. Per condividerne la contraddizione. Ho cercato lo scrittore e giornalista Marco Politi per anni, volevo comprendere quello che Vincenzo Cerami scriveva sul nostro uomo: "E’ il viaggio di un’anima alta, messa a dura prova da un destino difficile. Chi parla è una persona speciale, vera e vivente. La sua voce è di un uomo disarmante e sincero fin quasi alla spudoratezza, ma ferma nel suo desiderio di assoluzione e di vita". Come? Cosa fare? Perché? Me lo chiedo ancora e per tutto questo non trovo una risposta. C’è amore c’è odio c’è insicurezza c’è distruzione c’è salvezza c’è conforto c’è silenzio. C’è tutto il mondo nell’anima del nostro sconosciuto. Ci fosse una via d’uscita non ci sarebbe la Vita non ci sarebbe il Teatro».

Clicca qui per guardare il trailer.
Commenti