Libero accusa Ivan Cattaneo di stupro



È con toni che strizzano l'occhio all'omofobia che Libero ha accusato Ivan Cattaneo di essere stato protagonista di un «assalto sessuale gay» ai danni di Francesco Monte.
Se il ricorso al temine «gay» pare una forzatura buttata lì solo per racimolare click sui social network , molto pesante è che possano parlare di stupro a fronte di quello che poi descrivono come un bacio goliardico durante una festa.

La grave dichiarazione è contenuta in un articolo intitolato "Grande Fratello Vip, Francesco Monte e l'assalto sessuale gay: Lingua in bocca durante la festa" in cui il 6 ottobre affermano:

Bomba gay sul Grande Fratello Vip. "Mi ha infilato la lingua in bocca, capite?". Francesco Monte, il bellone della casa, rivela ai coinquilini l'approccio sessuale più spinto del solito di Ivan Cattaneo, cantante che non ha mai nascosto la sua omosessualità e che anzi ha spesso giocato con stereotipi e tic "di genere".

Se ancora una volta il termine «gay» pare usato a sproposito, non sembra abbia attinenza con i fatti il loro parlare di «genere» quasi fossero alla ricerca di collegamenti con gli slogan del fondamentalisti.

L'articolo conclude:

Forse con Monte è qualcosa in più di un gioco: "Ivan prima mi ha infilato la lingua in bocca! Capite? Hahahahah dai è impazzito ma non è normale che una persona mi infila la lingua", si è sfogato tra il serio e il faceto con Giulia Salemi. dopo il party organizzato dagli autori, tra un balletto e un drink. "Lingua power, bravo Ivan", ha commentato la Salemi (che, per la cronaca, poco dopo ha baciato a sua volta Monte, il più desiderato del reality).

A giudicare dai toni usati, l'accusa del titolo pare assai immotivata, quasi come se il quotidiano che ha più volte cercato di sminuire i veri stupri e che ha messo al televoto le accuse rivolte a Ronaldo (quasi come se temi simili non meritassero di essere valutati nelle sedi competenti) volesse ridicolizzare il tema.

Il giorno precedente Libero pubblicò le medesime frasi attribuite a Monte, pur collocandole in un contesto diverso (quindi o Monte ripete sempre la stessa frase o Libero la sta usando a propria convenienza per molteplici attacchi). Parlando di «rivelazione bollente e gay al Grande Fratello Vip», in quell'articolo datato 5 ottobre affermavano:

Rivelazione bollente e gay al Grande Fratello Vip. Francesco Monte ha rivelato che un concorrente gli ha "infilato la lingua in bocca". Cosa già capitata peraltro, ma questa volta il "bacio" sarebbe stato molto più spinto. "Ivan (Cattaneo) prima mi ha infilato la lingua in bocca! Capite? Dai è impazzito ma non è normale che una persona mi infila la lingua", ha raccontato a Giulia Salemi.

Il giorno seguente quella frase è stata convertita in un'accusa di stupro, buttata lì anche se le immagini mostrano che è Monte a tenere una mano su Cattaneo in una scena che non ricorda certo le violenze subite dalle vere vittime di veri assalti sessuali.

A ricamare dietrologie dietro a quel momento ci ha pensato anche Il Tempo, il quotidiano della destra romana che per anni ha indottrinato i suoi lettori all'odio omofobico anche attraverso surreali articoli firmati dal presidente dell'organizzazione forzanovista Provita Onlus. Asserendo che Ivan Cattaneo debba essere ritenuto «senza freni» e «fuori controllo» perché «complice qualche bicchiere di troppo, il cantante ha iniziato a baciare le donne e poi gli uomini arrivando a infilare la lingua in bocca a Francesco Monte».
Peccato che a loro paia interessare solo quell'ultimo bacio, in una logica per cui un maschio brillo potrebbe baciare tutte le donne ma non deve avvicinarsi ad un'altro uomo o deve essere fermato. Tanto basa ad poter pensare che sia la difesa dello stereotipo di genere ad interessargli, non il gesto in sé.
Commenti