Un lapsus di Di Maio rivela il vero obiettivo del governo



«Vogliamo costringere l'Unione europea a dirci di no alla manovra». È questa l'inquietante frase che il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, si è fatto scappare durante un'intervista di Nicola Porro a Quarta Repubblica.
Il vicepremier pentastellato lo ha detto chiaramente: «Dobbiamo dialogare bene con l'Europa su questa manovra in modo da costringerli a dirci di no, ma il loro no non può essere motivato». Davanti alle domande Porro Di Maio si è corretto: «Sono sicuro che l'Ue ci dirà di sì, non voglio andare allo scontro».
Poco dopo ha rivelato un'ulteriore strategia del governo gialloverde: aytendere e sperare che a maggio l'Europa cada nelle mani forze populiste: «Se c'è una certezza a maggio è che la Commissione che c'è oggi non ci sarà più perché le elezioni europee saranno un altro terremoto, come quelle del 4 marzio in Italia».
Commenti