Accoltellato a morte Pavel Adamowicz, il primo sindaco polacco che partecipò ad un Gay Pride



Strenuo oppositore del governo ultraclericale polacco, nel 2008 Pavel Adamowicz è stato il primo sindaco polacco a prendere parte ad un Gay Pride. Lo scorso hanno ha anche difeso la comunità ebraica locale dopo alcuni attacchi vandalici alla sinagoga cittadina.
È stato accoltellato a morte durante un concerto di beneficenza, mentre era impegnato a raccogliere fondi per un'organizzazione che finanzia l'acquisto di attrezzature ospedaliere.
I medici lo hanno sottoposto ad un'operazione di cinque ore, senza riuscire a salvare la vita al politico.
L'aggressore, un 27enne residente a Danzica, è stato fermato dalle guardie di sicurezza. Il giovane sarà sottoposto ad una perizia psichica e pare che le sue azioni siano state dettato dal suo disprezzo verso le politiche dell'attuale partito di opposizione.
2 commenti