Il Codacons: «La Rai ha sbagliato sia con Luxuria che con Salvini portando temi come la sessualità e il sovranismo»



Il Codacons dice si sbagliato parlare di sessualità ai minori dato che chi è vittima di bullismo non meriterebbe protezioni ed avrebbe dunque ragione il leghista Simone Pillon a chiedere che si attenda il radicamento dei pregiudizi siano prima di poter raccontare che esiste la diversità.
Pare follia, ma è quanto si desume dal comunicato stampa diramato dal loro presidente, Carlo Rienzi. L'ex candidato del M5S sostiene che: «Se è sbagliato parlare di gender e sessualità a scuola, allora lo è anche parlare di sovranismo, soprattutto se a dare lezioni sui due temi sono politici o ex politici. Crediamo che per entrambe le puntate la RAI abbia commesso un errore, in quanto si tratta di argomenti delicati che vanno spiegati agli studenti solo attraverso persone altamente qualificate come gli insegnanti, mentre i politici dovrebbero limitarsi a fare il proprio lavoro».
Insomma, perché mai una donna transessuale dovrebbe poter portare la propria esperienza diretta se un eterosessuale come Pillon dice che lui non è intenzionato a concederle rispetto? E perché mai Rienzi parla di un fantomatico «gender» ricorrendo ai termini della propaganda catto-integralista quando in realtà Luxuria ha semplicemente parlato di identità di genere?
2 commenti