"Istruisciti per non diventare come me". Anche a Palermo arrivano i manifesti contro razzisti e omofobi



Dopo le tappe di Torino, Firenze e Bologna, anche le vie del centro storico di Palermo sono state tappezzate dai manifesti anti-razzismo ed anti-omofobia del progetto "La voce del popolo" di Guerrilla Spam.
Proponendo una serie di cattivi esempi, la campagna invita ad istruirsi se non si vuole diventare razzisti, fascisti, omofobi, xenofobi o misogini.
Tanti cittadini hanno voluto immortalare quei disegni, altri si sono affannati nel tentativo di strappati, coprirli o raschiarli via. «È ovvio, danno fastidio a persone che in quei patetici personaggi ci si riconoscono», spiegano gli autori.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5]
Commenti