La moglie del vicepresidente statunitense Mike Pence insegnerà in una scuola vietata ai gay



Se il vicepresidente statunitense Mike Pence è noto per la sua ostentata omofobia, a scatenare nuove polemiche è come sua moglie abbia annunciato tornerà a insegnare in un istituto dove non sono ammesse le persone dichiaratamente gay.
L'Immanuel Christian School, è un istituto privato che non accetta studenti che non abbiano sottoscritto un impegno formale a sostenere l'istituzione della famiglia secondo quelli che loro sostengono sarebbero i «dettami biblici». Ed evidentemente spacciano per tali anche il loro sostenere che una famiglia non debba poter avere un figlio gay, che un gay non abbia diritto ad esistere o che sarebbe «cristiano» l'atteggiamento di chi costringe uno studente gay a dover vivere nella paura di essere espulso dopo che la malasorte l'ha portato ad avere così bigotti da aver scelto quell'istituto scolastico per lui.
Alle polemiche, il portavoce del vicepresidente ha fatto sapere che la loro famiglia si definisce «conservatrice» e che quindi è convinta di avere un presunto «diritto» di poter discriminare i cittadini sulla base del loro orientamento sessuale.
1 commento