Forza Nuova parteciperà al Congresso della famiglia di Verona



Forza Nuova annuncia con fierezza la propria presenza al Congresso delle famiglie di Verona. Per quanto Gandolfini tenti di negare esistano stretti contatti tra il suo gruppo e i neofascisti, quest'ultimi spuntano sempre. E non potrebbe essere diversamente dato che l'organizzazione promotrice dell'evento è praticamente nata da loro. Per lei lavorava il figlio del loro leader (guardacaso sparito quando si è scoperto fosse proprio il figlio di Fiore e un seminarista lefebvriano) e come autista del loro presidente troviamo anche il prestanome a cui Fiore ha intestato svariate sue attività offshore estere.
C'è Forza Nuova dietro alle "marce per la vita", all'associazione "scienza & vita" e a tutto ciò che ruota attorno al "World Congress of Families". Era loro persino gli organizzatori del patetico "etero pride" di Verona a cui partecipò il ministro leghista Lorenzo Fontana.
La differenza è che questa volta Forza Nuova vede patrocini pubblici, finanziamenti statali e la presenza di tre ministri leghisti sul loro palco. Quindi, davanti al loro annuncio, la domanda non è perché i neofascisti partecipino, la domanda dovrebbe essere: perché la Lega di Matteo Salvini si vuole fare promotrice delle loro istanze?

2 commenti