HIV, arriva la notizia di un secondo paziente guarito dall'HIV grazie alle cellule staminali



Nonostante certe notizie debbano sempre essere prese con la dovuta cautela, è dalla conferenza CROI 2019 (ossia il più importante appuntamento scientifico su HIV/AIDS) che giunge notizia di quello che potrebbe essere il secondo caso di cura dell’infezione da HIV in seguito a un trapianto di cellule staminali.
L’autore principale dello studio, Ravindra Gupta dell’Università di Cambridge, ha illustrato i risultati che riproducono le circostanze che dieci hanno fa hanno curato un uomo HIV positivo con HIV CCR5-tropico, ottenendo la remissione dell’HIV con un trattamento meno aggressivo.
Il paziente è stato sottoposto a trapianto di cellule staminali ematopoietiche allogeniche (cioè cellule provenienti da un donatore) come trattamento per un linfoma che gli era stato riscontrato. La carica virale è stata monitorata settimanalmente per i primi tre mesi poi mensilmente e l’HIV è rimasto non rilevabile misurato con DNA di HIV.
Se sino ad ora ogni tentativo di replicare il procedimento che ha portato alla guarigione dell'HIV del primo paziente trattato con cellule staminali si sono rivelate fallimentari, questi risultati paiono ottimistici.
1 commento