Il tesoriere dei GpV: «Grazie a Ciao Darwin, le conferenze di Gianfranco Amato sono state proposte a 4 milioni di spettatori»



Gianfranco Amato ha esultato davanti ad un Paolo Bonolis che ha permesso al suo scugnizzo Povia di poter proporre stralci dei suoi comizi al pubblico di Canale 5. Il tesoriere della sua organizzazione ha anche fatto due conti, osservando come la propaganda della sua organizzazione sia stata propinata ad un pubblico televisivo di quasi 4 milioni di italiani:



Se nel suo messaggio Amato non nasconde il suo essere contro i gay e i loro diritti, tra i suoi seguaci è un susseguirsi di insulti, offese e fanatismo. In quella sede Gianfranco Amato invita anche a farsi promotori della sua ideologia su ogni media e racconta che Povia sarebbe stato vittima di presunte minacce perché non lo fanno andare in giro a cantare le sue squallide canzoncine contro i migranti, contro la democrazia o sui gay che "guarirebbero" dalla loro omosessualità.
Le rivendicazioni portare in trasmissione erano molto chiare: Povia sosteneva che agli altri dovessero essere negati i suoi stessi diritti, teorizzava che un eterosessuale sarebbe automaticamente un genitore migliore in virtù dei suoi pruriti sessuali e mentiva nel raccontare che sarebbe colpa dei gay se degli eterosessuali sfruttano donne povere in Russia o in India senza quelle garanzie che le donne hanno in Canada o negli Stati Uniti (ossia negli unici stati in cui i gay possono accedere alla GpA). In fondo non avrebbe potuto abbindolare lo stesso numero di ignoranti se avesse raccontato che in quegli stati le donne che scelgono spontaneamente di avere figli per altre non possono essere pagate in Canada e  devono provare di essere economicamente indipendenti proprio per impedire che lo possano fare per bisogno negli Stati Uniti.
E non meno scorretto è come i fondamentalisti usino i bambini per chiedere discriminazioni di ben altro tenore. Non solo preferiscono inveire contro la GpA piuttosto che contro le adozioni dato che la propaganda populistica sa che si deve far leva sui dettagli maggiormente controversi, ma fonte di questi discorsi Amato esulta quando a dei bambini viene tolta ogni protezione dalla discriminazione:


Tra i commenti di Amato troviamo un susseguirsi di insulti e di offese gratuite. C'è anche chi si inventa la sua "verità" e la spaccia agli altri proseliti, ad esempio giurando che le associazioni che si occupano di pedofilia si direbbero certe che l'omosessualità sia correlata agli abusi sui minori. Non manca neppure chi si dice meravigliato che si dia spazio a chi difende i diritti dei gay quando loro ritengono li si dovrebbe ritenere «contro natura» e immeritevoli di esistere.





















Commenti