«Io al WCF contro i sodomiti e i maschi che si accoppiano bestialmente tra loro»



Evidentemente rafforzati da un governo che produce e patrocina l'odio, è in occasione del WCF di Verona che la feccia integralista sta inondando i social network con insulti e offese gratuite rivolte a chiunque non sia espressione dei pruriti sessuali di Massimo Gandolfini (il neocatecumanele che si è erto a giudice di Dio contro la vita, le famiglie e i bambini altrui).
Ad aprire le danze è un profilo tristemente noto per la sua abitudine a stuprare l'immagine di Gesù come legittimazione ad ogni sua più perversa e mefistofelica espressione di disprezzo verso il prossimo:


Dispensando insulti come se non ci fosse un domani, il simpatizzante del WCF Verona aggiunge:


Grave è anche come il soggetto paia voler lasciar intendere che dietro a quell'account ( il relativo sito incentrato sulla promozione dell'omofobia) ci sarebbe un sacerdote:

Commenti