La Rai vuole la sovranista Cuccarini alla conduzione de "La vita in diretta"



Prosegue senza sosta la sistematica lottizzazione della Rai. Dopo che Lega e M5S si sono spartiti telegiornali e reti televisive al fine di assicurarsi dirigenti disposti ad assecondare ogni loro mossa, arriva la notizia della probabile assegnazione della conduzione de "La vita in diretta" alla sovranista Lorella Cuccarini.
Gradita a Salvini per le sue posizioni contro l'Europa e le minoranze, la valletta potrebbe essere riesumata dal dimenticatoio per aggiudicarsi il pomeriggio del rete ammiraglia del servizio pubblico. Pare infatti che oggi il dimostrarsi disinformati sia un merito, motivo per cui il suo indice di gradimento è salito agli occhi del governo quando si presentò dalla Gruber a sostenere che non si votava da dieci anni (anche se in Italia si vota per forza massimo ogni cinque anni).
Nei mesi scorsi Salvini tentò già di assegnare alla sua Maria Giovanna Maglie una fascia quotidiana in prima serata su Rai Uno.
Quello che si autodefinisce il "governo del cambiamento" pare dunque averci riportati nella prima repubblica, quando dimostrarsi fedeli alla Democrazia Cristiana era determinante per la propria carriera.
2 commenti