Oltre 50 milioni di dollari delle destre statunitensi per finanziare i gruppi del WCF di Verona



Un'inchiesta condotta da Opendemocracy denuncia ingenti finanziamenti da parte dell'estrema destra statunitense ai politici, campagne e associazioni integraliste europee.
Dall'analisi di 990 documenti finanziari dei maggiori gruppi cristiano-conservatori Statunitensi è emerso che nell'ultimo decennio sono oltre 50 i milioni di dollari che sono stati versati per finanziare i gruppi che si riuniranno all'imminente World Congress of Families di Verona.
Ed è confermando l'ombra di Stteve Bannon sull'evento che si osserva come «Uno dei più grandi finanziatori è un ‘think tank’ ultraconservatore chiamato Action Institute che unisce la destra religiosa e gli attivisti conservatori e ha un ufficio a Roma, dove è connesso con il Dignitates Humane Institute di cui Steve Bannon è il patron». Per quetso motivo il sito osserva che «von le elezioni europee fra poche settimane, abbiamo urgente bisogno che i decisori politici, le piattaforme social e i legislatori agiscano per prevenire il diffondersi di un’influenza inesplicabile. I cittadini meritano di sapere chi sta finanziando i loro politici».
3 commenti