Paragonò l'omosessualità all'incesto, allo stupro e al traffico di droga. Sarà relatrice al WCF di Verona

Sharon Slater

Si iniziano a scoprire i nomi dei relatori non inclusi nelle liste ufficiali che prenderanno parte all'evento integralista di Verona. Pare che anche Sharon Slater, presidente del Family watch international, affinacherà Salvini sul palco della kermesse integralista per inveire contro qualunque famiglia non sia conforme ai distinguo promossi dal fondamentalismo organizzato.
Il suo curriculum risulta conforme a quello di molti altri relatori, vantando affermazioni che ostentano il suo profondo odio verso i gay e verso le loro famiglie. La signora Sharon paragona l'omosessualità all'incesto, allo stupro e al traffico di droga, sostiene che l'omosessualità possa essere "curata" e che gli omosessuali si ammalino più facilmente di chi è eterosessuale
Attivista anti-lgbt, svolge la sua attività prevalentemente in Africa dove ha stretti legami con molti governi. Si dice contraria all'uso di sistemi contraccettivi e sostiene che l'astinenza è l'unico modo per evitare il diffondersi dell'Aids.
Commenti