Pisa, mozione urgente a sostegno del congresso di Verona: famiglia è un maschio che copula una femmina



Secondo il sindaco leghista di Pisa, Michele Conti, i problemi dei pendolati e i disagi dei propri cittadini potevano attendere dato che la sua priorità era quella di esprimere al sua completa vicinanza alle rivendicazioni sessiste, omofobe e anticristiane del congresso di Verona.
Lo ha fatto attraverso la presentazione di una «mozione urgente» in cui si sostiene che il Comune voglia esprimere sostegno alla famiglia «fondata da uomo e donna» in nome dell’enciclica papale “Lumen Fidei”. Si è anche voluto impegnare l'amministrazione ad adottare «ogni azione legislativa a favore della famiglia» e «ribadire il sostegno del Comune di Pisa alla famiglia quale punto centrale ed insostituibile della nostra società».
4 commenti