Salvini vuole graziare chi viola la legge a danno dei bambini più deboli



«Speriamo che il Ministro dell'Interno non abbia lo stesso atteggiamento nei confronti di chi guida ubriaco e ha il trauma di essere escluso dalle autostrade.». Così l'immunologo Roberto Burioni commenta la notizia che vede Matteo Salvini impegnato nel chiedere che ai figli degli antivaccinisti sia permesso di entrare nelle scuole senza alcuna profilassi, incurante di come tale decisione rischierebbe di esporre a rischi potenzialmente mortali tutti quei bambini che non possono essere vaccinati a seguito di precise patologie.
Ma non solo. Ancora una volta il leader leghista pare riconfermare la sua propensione a graziare chi non rispetta le regole, sacrificando i più deboli sull'altare dei peggiori complottismi e punendo quel 95% di genitori che rispetta la legge e che ora rischiano di veder minacciati i propri figli.
Commenti