Torino. Debutta oggi la quarta edizione del Divine Queer Film Festival



Dall'1 al 3 marzo 2019, la città di Torino ospiterà la quarta edizione per Divine Queer Film Festival, il festival indipendente di cinema queer organizzato dall’associazione Taksim. Sarà una tna tre giorni di proiezioni sui temi di identità di genere, migrazione e disabilità, trattati in una prospettiva queer, a ingresso libero e gratuito.
Il festival nasce dal desiderio di infrangere, attraverso il linguaggio cinematograrico, sterotipi, pregiudizi, tabù e paure sulle persone transessuali/transgender, con diversabilità e migranti, raccontando in modo ironico e positivo le storie di chi, ogni giorno, non si arrende e continua a lottare in maniera costruttiva per apportare un cambiamento. La quarta edizione del Divine Queer Film Festival è dedicata a Paolo Poli, attore, regista teatrale, famoso e celebrato, che proponeva spettacoli comici prendendo ispirazione da brillanti e surreali commedie. Famosa la sua esibizione al Milleluci, il varietà RAI sul Programma Nazionale condotto da Mina e Raffaella Carrà, con cui Paolo Poli si esibì nel 1974 en travesti.
I Divine Queer Film Festival è patrocinato da Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Città di Torino, Circoscrizione 6 e Amnesty International. Quest’anno la Città di Torino e la Circoscrizione 6 si sono impegnate a sostenere l’evento con un contributo economico e la messa a disposizione di servizi, tra cui l’interprete L.I.S.
In programma ci sono le proiezioni di produzioni indipendenti, con respiro internazionale, provenienti da 22 Paesi differenti quali Armenia, Brasile, Canada, Cina, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Kenya, India, Inghilterra, Iran, Italia, Malaysia, Olanda, Papua Nuova Guinea, Spagna, Turchia, USA, Venezuela. Le proiezioni sono state concesse a titolo gratuito dai registi e si svolgeranno nel Salone delle Feste di via Baltea 3, concesso gratuitamente, dal primo pomeriggio alla sera tardi. Tutti i film saranno proiettati in lingua originale con i sottotitoli in italiano.
La serata di apertura si svolgerà venerdì 1° marzo alle 19.00 in via Baltea 3. Sarà possibile cenare direttamente nel luogo di svolgimento del festival gustando l’aperitivo divino a cura del Laboratorio di Barriera di via Baltea. Alle 20.30 si svolgerà l’apertura ufficiale con la presenza di Valérie Taccarelli, storia attivista del MIT – Movimento Identità Trans di Bologna e musa ispiratrice di Alfredo Cohen, tra i primi attivisti del F.U.O.R.I. A seguire, una performance dedicata a Paolo Poli, artista eclettico che ha calcato i palchi con favolosità e senza mai vergognarsi, a cura di Alberto Jona e Daniel Pastorino, in qualità di narratori, Natalie Lithwick, in qualità di cantante, con il supporto di Anna Di Nunzio, che interpreterà in L.I.S. parole e musica.
La serata di chiusura, che si svolgerà domenica 3 marzo alle 21.00 in via Baltea 3, celebrerà i film vincitori, con la presenza di Valérie Taccarelli. A seguire, prima dei saluti finali, una esibizione di danza dei dervishi roteanti a cura di Atma Lucia Casoni.
Commenti