Un voto bipartisan condanna la messa al bando dei militari transgender pretesa da Trump



Con un voto bipartisan, la camera dei Rappresentanti statunitense ha approvato una risoluzione che condanna la messa al bando dei militari transgender pretesa dal presidente Donald Trump.
La risoluzione H.124, dal titolo “Esprimere opposizione al divieto di servizio nelle Forze Armate di persone apertamente transgender” è stata approvata con 238 voti favorevoli e 185 contrari. Il testo invita il Dipartimento della Difesa a non attuare la politica di divieto al reclutamento.
Sarah McBride ha commentato: «Oggi una maggioranza bipartisan, importanti associazioni mediche, esperti di sicurezza nazionale ed ex funzionari militari hanno voluto contrastare questa pericolosa e politica discriminatoria».
Il Pentagono, che attualmente ancora attua le politiche inclusive introdotte da Obama nel 2016, avrebbe dovuto applicare il divieto disposto da Trump il prossimo 12 aprile.
Commenti