WCF, il ministro della famiglia del governo ungherese: «Non sono mai stata femminista»



In mezzo alla sfilata di politici leghisti che si sono succeduti oggi sul palco del Word Congress of Families, a rappresentare il ruolo della donna che non vuole diritti gli organizzatori hanno pensato di convocare Katalin Novak, ministro della famiglia del governo ungherese.
La donna ha esordito affermando: «La sinistra non può accettare che qualcuno possa avere idee diverse da loro. Io sono conservatrice e dobbiamo dire ciò che è importante giusto e vero. Sono ministro e vicepresidente del mio partito, ma prima di tutto sono madre di tre figli. Non genitore 1 o genitore 2. Sono la madre». Poi ha precisato: «Non sono mai stata femminista».
3 commenti