Xavier Bettel davanti alla Lega Araba: «Sono sposato con un uomo»



«Sono sposato con un uomo». Lo ha ricordato il leader lussemburghese Xavier Bettel al Summit di Sharm El Sheikh con la Lega Araba, affrontando apertamente il tema dell'omofobia davanti ai leader di Paesi in cui troppo stesso l'orientamento sessuale viene punito anche con la pena di morte.
Come racconta la giornalista di Rtl, Stefan Leifert, la reazione dei leader arabi è stata gelida, evidentemente sentendosi toccati sul vivo della loro sistematica discriminazione. Su Twitter, il premier Bettel ha aggiunto: «Restare in silenzio? Non ci ho neanche pensato».
Il premier lussemburghese si è sposato nel 2015, ossia nell'anno in cui il matrimonio egualitario è diventato legge in Lussemburgo.
5 commenti