Giovanni De Paoli andrà a processo



Giovanni De Paoli andrà a processo. Lo ha deciso il pubblico ministero Patrizia Petruzziello in merito alla vicenda che nel 2016 vide il leghista pronunciare la frase «Se avessi un figlio gay, lo brucerei nel forno» davanti a due delegati di Agedo.
Il leghista si difese sostenendo di aver detto che se avesse un figlio gay NON lo brucerebbe nel forno, ma non si capirebbe quale nesso potesse avere quella frase nel contesto in questione. A stabilirlo, il 9 luglio prossimo, sarà il tribunale.
Si tratta di uno dei primi casi giudiziari in cui la procura ha deciso di applicare la Legge Mancino che prevede l’aggravante per le dichiarazioni razziste anche davanti a frasi omofobe.
5 commenti