Jacopo Coghe torna a sostenere che le donne debbano dipendere dal maschio



Jacopo Coghe continua a ripetere ossessivamente le sue filastrocche sulla donna che deve occuparsi esclusivamente di farsi bella per il suo uomo dato che quello è il ruolo sociale a cui la sua setta vorrebbe costringerla con la forza. E se non basta ripetere una bugia perchè diventi vera, è con una ferocia inumana che il fondamentalista pare voler ribadire che lui (e le lobby russe che lo finanziano) non tollerano possano esistere donne a cui piace l'avventura o un uomo che bada al suo aspetto. Lui non accetta che le persone possano essere loro stesse, pretende siano costrette ad essere ciò che lui vuole siano.

Eppure è sui social che lui ripete:


Se a lui piace pensare che sua moglie debba dipendere da lui e se a lei sta bene che il marito la descriva come un essere inferiore che ha bisogno di adescare un qualche maschio per poter sopravvivere , potremmo concluderne che sono affari loro. Ma qui il problema è che la lobby di Coghe tenta incessantemente di infiltrarsi nelle scuole col tentativo di indottrinare i ragazzi ai suoi stereotipi di genere.
E l'idea che in fondamentalista voglia promuovere il sessismo proponendo l'idea del cavaliere che domina la donzella è un fatto grave davanti a cui bisogna pretendere che i bambini e i nostri figli siano difesi dalla lobby di Gandolfini.

In quel processo di automartirizzazione che tanto piace ai fondamentalisti, Coghe comunica anche che i soldi delle nostre tasse vengono sprecati nel garantirgli una scorta sulla base del suo «al lupo al lupo», incurante di come non ci sia alcun agente di polizia a difendere quei ragazzi che vengono quotidianamente picchiati a sangue in nome dell'omofobia che lui ama promuovere.


Il signorino non si dimentica neppure di defecare anche i suoi soliti insulti, trasformando in presunti «violenti» dei cittadini che stavano pacatamente esercitando il loro diritto cistituzionale alla manifestazione del loro pensiero. Evidentemente lui già sogna il regime a cui vorrebbe condannare i suoi figli...
2 commenti