Le carnevalate di Provita Onlus



Continuano le carnevalate messe in atto da Provita Onlus all'interno della loro campagna contro i diritti delle donne. Chiuso il congresso che ha portato alla candidatura del pronipote del duce, l'organizzazione forzanovista ha pensato bene di radunare hanno radunato un branco di donne gravide che hanno ostentato il loro pancione in mezzo ad una piazza quasi come se ciò le legittimasse a sostenere che se loro hanno scelto  di essere mamme, allora le altre donne devono essere obbligare le altre donne a fare lo stesso perché lo pretende Toni Brandi.
Tra vicepremier che cercano voti mostrandosi a mangiare Nutella e leader di partito che mostrano fiere le opere del Ventennio, ormai la dialettica politica italiana pare essersi ridotta ad una messinscena finalizzata a comunicare con i gruppi meno istruiti del Paese. Un motivo per cui pare che Brandi non voglia astenerei dal prendere parte una comunicazione che cerca di corrompere la ragione facendo leva sui sentimenti di pancia. Ed è così che se ne sono uscita con questa pagliacciata:


E chissà perché mai Provita Onlus non proponga il rumore dei bambini che affogano nel Mediterraneo dato che sono soliti acclamare a gran voce chi gli garantisce porti chiuse e donne rigorosamente di pelle bianca sul palco...
Commenti