Pasqua col mitra. Morrisi annuncia che Salvini è armato contro i dissidenti



Ci sarebbe da domandarsi se il social media manager di un ministro della Repubblica possa infangare la Pasqua con un post che appare una minaccia:


Andrebbe ricordato che Morrisi viene pagato con denaro pubblico e che simili messaggi vengono pagati con i nostri soldi.
Lo scrittore Roberto Saviano commenta: «Questa di Morisi, oltre a essere una grave minaccia alla nostra Democrazia, è istigazione a delinquere, reato procedibile d'ufficio. Ognuno di noi può denunciare questo atto. Vi invito a farlo».
Dal Partito democratico, la vicesegretaria Paola De Micheli incalza: «La tragedia di un uomo ridicolo che avverte di aver fallito. Ipocrisie per nascondere che in Italia non c'è più lavoro».
4 commenti