Ragusa, identificati i responsabili dei raid omofobi. Sono tutti minorenni



Mentre il senatore leghista Simone Pillon lavora alacremente per contrastare qualunque progetto miri ad educare i giovani al rispetto e alla tolleranza, è un branco di minorenni il responsabile di una serie di aggressioni omofobe avvenute a Vittoria, nel ragusano  Tutto questo nonostante Pillon ami spergiurare su Dio che l'omofobia non esista.
La squadra mobile della polizia ha identificato gli 11 responsabili di almeno due aggressioni. Il 14 dicembre 2018 aggredirono e minacciarono un ragazzo di 21 anni, identificato per il suo orientamento sessuale. Rincorso, braccato ed aggredito, fu preso a calci e pugni. Ed ancora, il 7 dicembre, aggredirono tre giovani che erano stati ricevuti presso il Comune per denunciare un reato commesso ai loro danni. Non appena usciti dal palazzo comunale, sono stati malmenati a causa del loro orientamento sessuale.
L'identificazione dei responsabili è stata possibile grazie ad alcune immagini registrate da vicini impianti di videosorveglianza.
1 commento