Salvini annuncia che lui non festeggerà la liberazione dal nazifascismo



È probabilmente per compiacere i neonazisti con cui intende allearsi alle europee che Matteo Salvini annuncia che non parteciperà alle celebrazioni per la liberazione dell'Italia dal nazifascismo. Comfermando la codirdia di chi fa il bullo con i deboli quando poi invoca l'immunità parlamentare per sottrarsi ai processi, il leghista è ricorso ad una surreale scusa:


Da prassi elettorale, il leghista ha pensato bene di allegare anche una fotografia che lo ritrae vestito da poliziotto. Il tutto nell'incuranza di come la mafia andrebbe combattuta e non usata per calpestare la Costituzione pur di non offendere o suoi amichetti neofascisti.
Indubbio è come l'annuncio miri a creare ulteriori tensioni sociali nella sua convinzione che i fascisti gradiranno il gesto e che la mafia, la camorra e l'ndrangheta saranno totalmente disinteressate alle sue parole. Anche perché, ad oggi, non si ha evidenza di acuna azione intrapresa per combatterle.
3 commenti