Salvini mette alla gogna le due ragazze che si sobo baciate. I suoi vogliono farle stuprare



Come consuetudine, l'ira del "comandante" padano Matte Salvini si è abbattuta contro i dissidenti. Tutto ha avuto inizio al comizio propagandistico a cui Salvini ha partecipato al posto di assolvere ai suoi doveri istituzionali in occasione del 25 aprile. E mentre sbraitava che lui vuole essere pagato più di Fazio dato che lui è il ministro che si faceva pagare cene da migliaia di euro mentre faceva l'assenteista al Parlamento Europeo, il suo bodyguard ha aggredito due donne che hanno osato baciarsi mentre lui stava facendosi quei selfie che tanti gli poacciono.
Visto che lui «difende la famiglia tradizionale» con la giovanissima fidanzatina che si porta a letto dopo aver rottamato ex mogli e altre madri di altri suoi figli, è compiacendo l'omofobia di Simone Pillon che il "comandante" padano ha aizzato i suoi seguaci contro le due donna attraverso quei suoi canali di propaganda che si fa pagare dai cittadini italiani.

Tra i commenti dei suoi seguaci si è registrata la solita gara di omofobia. E, da copione, molti leghisti hanno chiesto al ministro di farle stuprare:


Con quale nome si potrebbe chiamare un ministro che sprona i suoi milizuani alla viokenza contro i cittadini?
5 commenti