Sono le camicie bianche di Forza Nuova ad aver aperto la marcia integralista di Verona



È ormai lotta a sangue tra Giorgia Meloni e neofascisti su chi deve riappropriarsi degli slogan del Ventennio al fine di assicurarsi i voti di nostalgici. Al Congresso delle famiglie di Verona, è dal palco che la leader di Fratelli d'Italia ha ripetutamente espresso la sua vicinanza alla tiade che il duce introdusse in contrapposizione al "libertà, eguaglianza e fraternità". All'esterno erano le camicie bianche di Forza Nuova ad aver sfilato alla cosiddetta "marcia per la vita" con tre cartelli che riportavano lo slogan. Con loro, anche alcuni militanti del del gruppo di ispirazione neonazista Fortezza Europa, simbolo due frecce incrociate. Tutti lì per inneggiare all'ideologia promossa da Toni Brandi, Jacopo Coghe e Simone Pillon.
1 commento