Costanza Miriano: «I gay sono il male»



I gay sarebbero «il male» dato l'omofobia sarebbe il più alto volere di Dio. A sostenerlo è la fondamentalista Costanza Miriano, ormai sempre più ossessionata dal suo feroce odio contro le minoranze.
Intenzionata a tentare di sedersi in cattedra, la fondamentalista accusa la Chiesa di essere «in confusione» dato che non sostituire l'invito all'accoglienza di Gesù con quella sistematica discriminazione che lei vorrebbe fosse inferta ai bambini e ai cittadini non conformi ai suoi pruriti sessuali.



Le ire della fondamentalista, amica del divorziato Adinoldi e seguace del pruri-fidanzato Salvini, sono scaturite davanti ad un progetto pastorale rivolto ai gay. Ma è a proprio sfregio del Vangeli che la sedicente "cristiana" sbraita come un'indemoniata che bisognerebbe allontanare da Dio chiunque non risulti conforme ai suoi distinguo.
3 commenti