Ha dimezzato i suoi pochi voti, ma Adinolfi si proclama vincitore



È passato dallo 0.6% allo 0.4% in poco più di un anno. È stato abbandonato dai lobbisti che lo supportavano ma, davanti ad un dimezzamento dei voti, Mario Adinolfi pare pronto a negare ogni evidenza. Con un coraggio tragicomico, scrive:


Per quanto sia imbarazzante, i dati su cui Adinolfi basa la sua propaganda sono questi:

1 commento