I vincitori dei Diversity Media Awards 2019



Si è tenuta presso l'Alcatraz di Milano la quarta edizione dei Diversity Media Awards 2019, l'evento organizzato da Diversity Lab che premia i personaggi e contenuti dei media che più hanno contribuito a rappresentare la diversità in maniera valorizzante. La serata di gala è stata condotta da Fabio Canino e Melissa Greta Marchetto.
Il premio per la miglior serie televisiva italiana è stata vinto ad ex-aequo da "L’Amica Geniale" (Rai 1 – Rai Fiction, HBO, TIMvision, Wildside, Fandango, Umedia) e da "Skam Italia" (TIMVision – TIMvision, Cross Productions). Quello per la miglior serie straniera è stato assegnato a "Le terrificanti avventure di Sabrina" (Netflix).
Sorgenia è stata insignita del premio per la miglior campagna pubblicitaria con la sua "Domani è una figata", così come "Cactus" di Radio Capital è risultato il miglior programma radiofonico. Sul palco, Concita De Gregorio ha voluto dedicare quel premio a Vittorio Zucconi.
I migliori articoli stampa, premiati da Roberto Vecchioni, sono risultati "Dal barcone in Libia al dottorato, la favola del professore Alagie" di Filippo Femia per La Stampa, "Come crescere figli maschi femministi" di Cristina Sarto per Donna Moderna e "Secondo lei è stato un femminicidio?" di Giulia Siviero per Il Post. Il miglior servizio giornalistico televisivo è stato "Italia, presenza e forza lavoro degli stranieri. I dati dell'osservatorio statistico dei consulenti del lavoro" di Raniero Altavilla per TG La7.
"Ballando con le stelle" (Rai 1) è stato premiato come miglior programma televisivo, "Puoi baciare lo sposo" (Colorado Film, Medusa Film) come miglior film italiano e Freeda – Intervista a Fiorenza De Bernardi come miglior prodotto digitale.
Stephanie Glitter è stata premiata come influencer dell'anno, mentre Alessandro Cattelan si è aggiudicato il premio come personaggio dell'anno.

Clicca qui per guardare il video della serata.
Commenti