La Russia di Putin abbatte i parchi per erigere centinaia di maga-cattedrali



Il parco di Ekaterinburg, luogo di ritrovo per i giovani della città, verrà raso al suolo per far posto all'ennesima mega cattedrale voluta da Putin e della Chiesa ortodossa.
Stando a Toni Brandi, si tratterebbe di una espressione di vero "cristianesimo". Stando alla ragione, è l'ennesimo scempio che antepone l'uso politico della religione alle persone. E non meno preoccupante è come l'opera (che costerà oltre 70 milioni di dollari) sarà finanziata da Igor Altushkin (magnate del cotone) e Andrey Kozitsyn (boss del settore metallurgico negli Urali), ossia due personaggi da sempre fanno affari con il patriarcato di Mosca.
Quando le autorità russe hanno iniziato a transennare il parco, migliaia di giovani si sono presentati sul luogo. «Per far posto alla chiesa verranno abbattuti 200 alberi e verrà cementificata un'intera area verde -spiegano- Non siamo antireligiosi, ma in centro ci sono già 4-5 grandi chiese, un'altra è inutile».
1 commento