L'Italia è razzista



Se non bastasse il consenso leghista a dimostrarlo, a raccontarci che l'Italia è un Paese razzista sono i dati di una statistica che mostra come il 43% dei nostri connazionali non accetterebbe mai un mussulmano in famiglia e un 25% non nasconde un antisemitismo di matrice nazista.
Si tratta di dati molto superiori agli altri Paesi europei, presumibile motivo che ha spinto la Russia di Putin o il sovranista Steve Bannon a scegliere l'Italia come loro quartier generale:


Oltre all'odio etnico, l'odio religioso pare divenuto un reale problema. E tutto questo accade mentre una parte politica sta cercando in ogni modo di creare ulteriore odio contro quei gruppi sociali attraverso patetici e vergognosi tentativi di accomunare una precisa religione al fondamentalismo e al terrorismo, incuranti ci come il congresso di verona sia dimostrazione di come la lega sia quanto di più vicino al fondamentalismo islamico esista in Europa (tra donne che vogliono siano rese schiave dei loro mariti e stereotipi di genere svenduti come dogmi di fede).
Commenti