L'ultradestra imbratta l'ingresso del liceo Severi di Milano con la scitta: "I fr*ci non sono naturali"



I militanti di estrema destra di Blocco Studentesco risultano i protagonisti dell'ennesimo blitz omofobico compiuto a Milano. Dopo gli attacchi all'Ampi, è con una bomboletta spray che i camerata hanno imbrattato l'ingresso del liceo scientifico Severi di Milano con la scritta: "È inutile giustificarli con la biologia. I froci non sono naturali". Come firma, gli estremisti hanno lasciato il simbolo del collettivo di estrema.
La dirigente scolastica dell'istituto ha diffuso ha diramato una circolare rivolta a studenti, insegnanti e personale scolastico per esprimere il "forte dissenso nei confronti della scritta omofoba e ingiuriosa" ed ha invitato gli insegnanti a leggere in classe l'articolo 3 della Costituzione italiana.
1 commento