Nicola Porro: «I giornalisti di Sky sono uno più gay dell'altro»



Nicola Porro è vicedirettore de Il Giornale. Se tanto basterebbe a screditarlo, è in un video pubblicato su Facebook che lo troviamo sostenere che impedire ai fascisti di promuovere il fascismo al salone del libro sarebbe fascista o che i preti non dovrebbero rompergli le scatole parlando di accoglienza di persone di cui a lui non frega nulla. Ed è premettendo che lui si senta espressione del 99,9% della popolazione italiana, lamenta che «dei poveracci» abbiano occupato un palazzo mentre ribadisce che lui non ha problemi con lo stabile che CasaPound occupa da decenni senza manco pagare le bollette della luce che consuma.

Ma è quel punto che parte la diffamazione dei giornalisti di Sky da parte del servo di Salvini, il qual non rinuncia a far leva sulla sua ostentata omofobia nel dispensare insulti basati sull'orientamento sessuale:

E se occupassero il Palazzo di Sky? Mia giornalista bella contenta? Là, tutti belli e perfettini. Tutti  perfettamente e politicamente corretti. Uni più gay dell'altro. Uno più corretto dell'altro. L'altro che non dice mai una cosa meno femminista dell'latro. E se vi occupassero il vostro palazzo?

La premessa è dunque il suo vantasi di essere politicamente scorretto, offensivo e cavernicolo, unito al suo vantarsi di essere maschilista, come dimostrato dal suo citare ossessivamente quel don Nordio che ha affiancato Salvini al congresso maschilista ed omofobo di Verona quasi come se quella fosse la sua idea di religiosità sovranista.

Clicca qui per guardare il video.
3 commenti