Salvini: No alla cannabis senza THC. Sì alla figa in affitto. Scopare una prostituta è amore



Secondo l'autoproclamato "difensore delle famiglie tradizionali", pagare una donna povera e sfruttare sessualmente il suo corpo sarebbe "amore".
Non male per il leader di quel partito di estrema destra in cui il senatore Pillon va in giro a dire che l'amore consenziente tra due gay non possa essere ritenuto "amore" in quanto non conforme ai pruriti sessuali del suo Gandolfini, ma poi elargisce quel termine a chi paga una donna per affittare le sua vagina.
E non meno surreale è come Salvini paragoni lo sfruttamento della prostituzione a quella cannabis legale dal THC azzerrato che lui vuole vietare (evidentemente restituendo un mercato alle mafie).

Dal suo profilo di propaganda, Salvini scrive:

1 commento