Vox Nrws. «Il Papa è eretico. Dio sta con Salvini, votatelo in nome della madonna!»



Il sito xenofobo Vox News è la testimonianza di una Chiesa che ha sbagliato ad assecondare il fondamentalismo cattolico dato che ora è attraverso l'odio religioso che i fondamentalisti vogliono distruggere il cristianesimo per sostituirlo col leghiamo.
Dicendo che i preti ruberebbero i nostri soldi (cosa che negavano quando Salvini non voleva restituire i 49 milioni che si è intascato legittimamente), scrivono:

In principio furono Famiglia Cristiana e Avvenire, giornali della Chiesa finanziati dai contribuenti. Prima ancora di loro, alcuni presunti preti, come don Biancalani e quello di Lampedusa, più impegnati a leccare i piedi all’immigrazione che a testimoniare la Fede.
Poi è intervenuto il segretario di Stato Vaticano. Durante la messa alla Festa dei Popoli a San Giovanni in Laterano ha lanciato una sorta di anatema contro Salvini. “Io credo che la politica partitica divida, Dio invece è di tutti”, ha deto il cardinale Pietro Parolin lanciando un monito contro l’indifferenza, “Invocare Dio per se stessi è sempre molto pericoloso”.
Il Vaticano non ha insomma preso bene che ieri, sul palco di Milano, Salvini abbia mostrato con orgoglio il rosario regalatogli da una suora e invocato la protezione della Madonna per l’Italia: “che sono sicuro ci porterà alla vittoria”. No, preferiva desse una leccata a qualche piede islamico di passaggio.

Ma surreale è come l'abuso della credenza religiosa li porti ad un'ostentata blafemia finalizzata alla propaganda politica:

Con chi starebbe, oggi, Dio, se volesse parlare, con chi difende i pedofili e l’invasione afroislamica, o con Salvini? Secondo la Chiesa profonda, che resiste, con Salvini: Preti e suore scrivono a Salvini: “Non mollare, siamo con te”

Ergendosi a detentori del volere di Dio, aggiungono pure:

Non per il megafono degli scafisti, Avvenire, che in un articolo non firmato ha definito il leader della Lega “alfiere di un cattolicesimo tutto suo, distante dal magistero del Papa e della Chiesa”.
No, è Bergoglio che è lontano dal Cristianesimo. E’ un eretico. Il 26 maggio lo scoprirete.
Il 26 maggio chi non vota vota per i porti aperti. La scelta è tra l’orgoglio dell’identità e il masochismo feticista dei Bergoglio.
Commenti