Don Mirco Bianchi torna a promuovere odio contro i gay (ed annuncia che pregherà contro di loro)



Don Mirco Bianchi aveva giurato che avrebbe smesso di scrivere sui social network dato che le sue posizioni contro donne, gay e migranti avevano suscitato imbarazzo fra molti veri cristiani. Ponendosi come un martire, aveva fatto la sua promessa lo scorso 3 giugno.


La sua promessa è stata infranta pochi giorni dopo, quando il sacerdote ha ritenuto di dover esprimere la sua solidarietà a Massimo Gandolfini, condannato dal tribunale per calunnia contro Arcigay. Evidentemente il parroco di Villamarina e Gatteo Mare ritiene che l'ottavo comandamento possa essere violato se si tratta di far del male al prossimo mediante falsa testimonianza...


Ed è forse per farla pagare ai gay che oggi il sacerdote ha annunciato che organizzerà una preghiera contro di loro dopo averli gratuitamente accusati di blasfemia:


Non pago si ciò, don Mirco ha ritenuto ancge di dover far sapere al mondo che lui disprezza chi difende i diritti dei gay e ha sostenuto che qualcuno lo avrebbe offeso per la sua "santa" omofobia e il suol "sacro" odio contro un intero gruppo sociale. Praticamente un bambinetto che prima provoca e poi piagnucola se qualcuno gli risponde:


Se il sacerdote non è nuovo ad inventarsi fantomatiche "minacce" con cui tentare di accrescere l'odio contro i gay, nel leggere i commenti dei suoi adepti l'impressione è che la semina del parroco abbia prodotto frutti altrettanto cattivi:





Commenti