Gender Parisi canta la gioia del Pride



Gender Parisi è tornato con un'altra hit destinata al successo. Partendo dalla considerazione di come taluni dicano che il pride sia sia eccessivo e che non serva più, si osserva come nel mondo continui un'ondata di oscurantismo: dal Brasile alla Tanzania, dalla Cecenia al Medio Oriente, dall'Africa all'America di Trump... e nel "Bel Paese" si moltiplicano le offese alla comunità LGBTQI+ da parte di un governo che pare voler strizzare l'occhio ad ogni forma di intolleranza e di razzismo,
Se è sindacabile sostenere che esisterebbero gli "eccessi del Pride" dato che basta accendere la television per vedere assai di peggio, è doveroso ricordare siano parte della manifestazione proprio perché mettono sotto gli occhi di tutti, quello di cui vorrebbero farci vergognare... ma che noi continueremo a vivere con l'orgoglio di chi la vita la ama e ama tutti quelli che non sono omologati ai dettami di una società che troppo spesso si dimentica di chi è più debole solo perché è in minoranza.
Il video è stato girato durante il Roma Pride.



Di seguito il testo:

Siamo nati nudi... Tutto il resto è travestimento.

Quand'ero piccolo la realtà
io la conoscevo già,
non m'importava fosse rosa o blu
quel che dà felicità!
Per gli stereotipi di società,
pensai... che fossi sbagliato io.
Ma la natura non si cambierà,
neanche se esistesse un Dio.
Tu non vergognarti mai,
se qualche dubbio ce l'hai
ti basterà studiare come mai si fa il Pride
e finchè al mondo sarà
chi ci discriminerà
tu non venirmi a dire che non serve più il Pride.
Non ci fermeremo mai
senti l'energia del Pride,
sei tu l'energia del Pride!
Non ci fermeremo mai,
senti l'energia del Pride;
e lo sai già che sei tu l'energia del tuo Pride!

Noi siamo trans, e lesbo chic
e camioniste e sfrante e queers,
e palestrate e anche drag queen!
Noi siamo! Siamo! Siamo!

Travestimenti e nudità
sono inutili tabù!
Ti sbatto in faccia ciò che non ti va
perchè è quello che nascondi tu.
Li chiami eccessi, ma chi ha deciso l'eccesso che cos'è?
Marciando in questo giorno faccio e dico quel che pare e piace a me!
E se in politica hai
mentalità da Apartheid,
non farti dir da loro
cosa fare ad un Pride.
E condizioni non ha
la mia e la tua verità,
siamo diversi e uguali
tutti insieme nel Pride!!

Solo quando capirai
finalmente ti vivrai
la felicità del PRIDE.
Nudo non ti sentirai
se giudizi non ne dai.
Canta insieme a noi la gioia del PRIDE

Noi siamo lelle, orsetti e twink
e travestite e anche Drag King,
con asessuali e leather men,
bisex, le trans e gli F to M.
Ma l'eterosessualità
fa parte della mia realtà
e sono tanti insieme a noi
più gli intersex e i go go boys.

Se il dito non punterai
e aprendo il cuore amerai,
sei sulla strada giusta, sulla strada del PRIDE.
E' cosi facile se
tu lotti e balli con me
metti la giacca solo se fa parte di te.

Se solo marcio vedrai
e non lo tollererai
è proprio a te che dedico la marcia del PRIDE,
se ti scandalizzerà
la vera mia identità
tu non venirmi a dire che non serve più il PRIDE!

Solo quando capirai
finalmente ti vivrai
la felicità del PRIDE.
Nudo non ti sentirai
se giudizi non ne dai.
Su vieni e canta insieme a noi la gioia del PRIDE

I nostri figli giocano, studiano, crescono,
Le nostre famiglie esistono,
Abbiamo tutti lo stesso DNA,
pretendiamo gli stessi diritti!

Stesso DNA ...
Stessi diritti...
Stesso DNA...
Stessi diritti...
Stesso DNA...
Stessi diritti...
Commenti