Il fondamentalista Alessandro Benigni tenta di usare pure i poveri per promuovere omofobia



Alessandro Benigni è un fondamentalista che da anni trascorre tutto il suo tempi libero ad ostentare il suo odio contro i gay. Sostiene che l'omofobia sia «un'invenzione» che sostiene sarebbe stata creata come «strumento di controllo mentale e di oppressione sociale», così come annuncia che, insieme al leghista Massimo Gandolfini, al senatore leghista Simone Pillon e alla fondamentalista Silvana De Mari, sta lavorando alla creazione di un movimento basato sull'odio contro i gay.

Nel suo contaste tentativo di creare false contrapposizioni che possano aizzare i suoi proseliti all'odio contro le minoranze, Begnigni tenta persino di sostenere che la "colpa" della povertà sarebbe il pensare ai diritti dei gay quando si potrebbero ignorare pure. Scrive:


Tra i commenti, il fondamentalista tenta pure quella che sembra una estorsione ai danni di Amazon:

Commenti