Radio Spada deride i morti del maltempo, sostenendo che Dio abbia «lapidato» i gay



Un uomo è morto nel torinese, la doppia esondazione del Seveso ha allagato Milano e la parziale chiusura della autostrada Torino-Aosta per uno smottamento ha creato non pochi disagi agli automobilisti. Eppure sembra che i fondamentalisti di Radio Spada si siano divertiti un mondo nel seguire in diretta l'evolversi del maltempo sul Bologna Pride, quasi sperassero di avere notizie di morto o feriti grafi con cui deliziarsi.
Ed è così che i blasfemi organizzatori della "preghiere di riparazione" contro i gay sono apparsi quasi eccitati alla notizia di alcuni feriti lievi tra i partecipanti del Pride, concludendo il loro divertimento con quei loro soliti insulti gratuiti che amano defecare contro il prossimo: «Poi la carnevalata ha ripreso il suo disperato cammino», scrivono.
E non meno offensivo è come l'articolo esordisse con un «Iniziamo ovviamente con gli auguri di pronta guarigione fisica e, sopratutto, spirituale per i feriti». Bhe, forse farebbero meglio ad invocare una guarigione spirituale su loro stessi dato l'odio che sono soliti defecare come se volessero servire il Demonio.

Ma dato che la grandinata li ha divertiti molto, il gruppo di fondamentalisti non si risparmia da un secondo articolo in cui dichiarano di aver violato la legge sul copyright nel ripubblicare sul loro canale un video che mostrava i chicchi di grandine sui manifestanti.
Tra i commenti, un loro adepto se ne esce scrivendo:

….”dove sono quelli che ti volevano lapidare?…. nemmeno io ti condanno….ora vai e non peccare più….” non peccare più….non perseverare…. il perdono di Gesù arriva ma non si deve perseverare…più chiaro di così?! La perseveranza nel peccato è motivo d’obiurgazione….. lode a coloro che dopo l’avvisaglia di “lapidazione” naturale non hanno continuato la marcia profana, non tanto per timore della grandine, ma per evitare di offendere Dio. Amen.

Davanti a simili frasi, pare impossibile scorgere differenze fra i fondamentalisti dell'Isis e i fondamentalisti sedicenti cattolici di estrema destra...

Immagini: [1] [2] [3]
Commenti