Secondo Italia Oggi, il gay sarebbe «dignitoso» solo se cornifica una moglie al posto di battersi per la propria famiglia



Un gay sarebbe «dignitoso» solo se sposa una donna e se denigra chi chiede diritti per la propria famiglia. Lo sostiene Gianfranco Morra su Italia Oggi, non senza aver premesso che l'omosessualità debba essere ritenuta «una scelta» da cui sarebbe lecito dissentire.
Sembra non esserci fine allo sciacallaggio di Zeffirelli da parte di quegli omofobi che vorrebbero poterlo usare per giustificare il loro odio contro un intero gruppo sociale. le destre ci tengono a dire che l'uomo che era sposato con una donna che tradiva ritenesse che i Pride fossero «maleducati e spesso volgari». Ci tenono a dire che fosse «di destra» e che si dichiarasse «cattolico».
Di lui lodano un'omosessualità che dicono sarebbe stata vissuta in «discreto» dato che disprezzava pubblicamente i gay mentre cercava di portarseli a letto non appena non c'erano testimoni. Di lui dicono che «i pride gli facevano schifo», anche se pare inutile osservare che Zeffirelli non fece mai nulla per i diritti dei gay mentre si concedeva una lussuriosa libertà sessuale che la sua aristocrazia gli garantiva.
Più patetico è come Italia Oggi sottolineai che il loro «gay dignitoso» che aveva figli mentre si batteva perché ai gay venisse impedito di poter adottare bambini. Un po' come quel Gandolfini che va sui palchi a raccontare che il sesso e la famiglia servano solo a procreare anche se lui vive un'unione matrimoniale sterile.

Ed è così che Italia Oggi ci propina questo schifo:

1 commento