Treviso, un flop la "preghiera" antigay. Si presentano in dieci



L'ennesima "preghiera di riparazione" contro il Pride organizzato dai fondamentalisti sedicenti cattolici di Treviso si è rivelato l'ennesimo flop. La cosiddetta "messa di riparazione" non c’è stata ed il "corteo" ha visto la partecipazione di solo una decina di integralisti, peraltro scortati a nostre spese dalla polizia.
Dati i numeri, il loro brandire crocefissi e il loro sbraitare preghiere è risultato ancor più patetico del solito. Eppure la visibilità che questi quattro gatti sono riusciti ad ottenere sui quotidiani nazionali di destra pare un piano ben congeniato finalizzato a veicolare il messaggio che ogni odio può essere giustificato se si bestemmia Dio. In fin dei conti nessuno dei quotidiani che propone simili carnevalate come lecite si è mai occupato di parlare dei loro numeri...
Commenti